domenica, Aprile 21, 2024
GeneralLifestyle

Figli di genitori con COPMI

Allora

La vostra giovinezza è stata incentrata su un padre o una madre con un disturbo psicologico o psichiatrico (non diagnosticato). Eravate un bambino normale in una situazione familiare anormale. I problemi dei vostri genitori hanno portato alla famiglia molta pressione e stress e hanno avuto un forte impatto sulla vita quotidiana. L’atmosfera domestica, indipendentemente da ciò che facevate o dicevate……. tutto ruotava sempre intorno ai problemi di vostro padre o di vostra madre. Tutti i membri della famiglia dovevano adattarsi a questa situazione e assumersi ulteriori responsabilità. È possibile che siano state condivise poche informazioni su ciò che stava realmente accadendo.

Children of Parents with Mental Illness COPMI

Alcune conseguenze che si possono riconosceree:

  • Si è rimasti lontani o si è tornati a casa tardi a causa della tensione.
  • Tendenza a isolarsi e a non partecipare più alle attività esterne.
  • Si è assunto compiti da genitore. Pensavate che fosse normale perché non ne sapevate di più.
  • Non siete mai stati veramente bambini.
  • Eravate la figura genitoriale, l’orecchio comprensivo, l’assistente e il consigliere del vostro genitore.
  • Eravate sempre ansiosi e attenti e non sapevate cosa significasse essere spensierati.
  • Avete sviluppato antenne finemente sintonizzate per individuare gli stati d’animo degli altri.
  • Il vostro mantra è diventato: Se il mio genitore sta bene, allora sto bene anch’io.

Ora

Essere figlio di un genitore con problemi psichiatrici può avere un impatto enorme sulla tua vita, anche adesso che sei adulto. Avete perso un’infanzia spensierata, forse lottate ancora con sentimenti di vergogna, avete difficoltà a riconoscere le vostre emozioni o avete ancora la tendenza ad adattarvi continuamente all’ambiente.

Children of Parents with Mental Illness COPM_2

Forse anche voi riconoscete questi tratti:

  • I vostri stati d’animo cambiano senza una ragione precisa.
  • Siete sempre la “roccia” da cui gli altri dipendono.
  • Vi prendete sempre cura di tutto e di tutti.
  • Attirate le persone bisognose come una calamita.
  • Avete difficoltà a stabilire dei limiti.
  • Non siete mai abbastanza bravi.
  • Siete sempre alla ricerca di approvazione.
  • Desiderate una sensazione di sicurezza.
  • Dovete costantemente affrontare le avversità.

La guarigione

A causa della loro educazione insicura, i bambini COPMI sono a forte rischio (60%) di sviluppare problemi di salute mentale. Questo perché i loro modelli comportamentali – che i bambini sviluppano per sopravvivere – sono in realtà controproducenti nella vita adulta. Questi schemi comportamentali ostacolano il processo di maturazione emotiva. Fino a poco tempo fa, non era mai stato documentato il numero di persone a cui questo si applicava. Oggi c’è una maggiore apertura e comprensione nei confronti di questo problema. Identificare e recuperare il tumulto interiore che nasce quando si cresce in un ambiente costantemente insicuro richiede un trattamento intensivo e talvolta a lungo termine.

Alla fine ci si libera da pensieri, ipotesi, idee sbagliate, credenze e responsabilità che non ci appartengono più. Permettere alle emozioni negative di uscire crea spazio per le emozioni positive, che sono sempre sotto la superficie. Imparate a volervi bene e ad accettare il vostro passato. Finalmente è arrivato il vostro momento. Liberare il proprio spirito è un lavoro duro, ma si può fare!

La terapia spesso inizia esaminando i vostri schemi di pensiero e di comportamento. Quali erano i vostri meccanismi di sopravvivenza durante l’infanzia? Che tipo di trauma infantile avete subito? In che misura siete stati trascurati emotivamente? Quali qualità e punti di forza avete sviluppato nel tempo? Una buona terapia pone anche molta enfasi sull’esame delle vostre prospettive future. Come volete impostare la vostra vita ora? Quali sono le vostre speranze e i vostri desideri? Che tipo di genitore vorreste essere?

Con la guida, decidete quali qualità volete mantenere e quali modelli volete abbandonare. Il punto di partenza sarà quello di guardare a tutto ciò che sta accadendo dentro di voi qui e ora – che sia legato al presente o al passato – e iniziare ad accettare le cose così come sono. Questo crea spazio e chiarezza. All’interno di questo spazio, si guardano i vecchi meccanismi e si impara a trasformarli in nuovi punti di forza.

Autore: Natasja Paskas

Terapeuta certificata

www.psychological-abuse.com